PUBBLICIZZARLO

Come fa un visitatore che non vi conosce ad essere attratto verso il vostro sito? Determinate parole chiave possono indirizzare il navigatore, attraverso un motore di ricerca, verso il vostro sito, ma per quanto possiate essere bravi nell'arte dell'indicizzazione si tratterà comunque di una percentuale esigua.

Certo se disponete di grandi risorse economiche potete pubblicizzare il vostro sito su TV, radio, quotidiani, riviste ecc., ma consideriamo l'ipotesi più comune e cioè che non avete intenzione di sborsare una lira per farvi conoscere.

In questo caso la rete vi viene incontro con tutta una serie di servizi gratuiti, quali vale davvero la pena di utilizzare non volendo dedicare tutte le vostre energie allo scopo.

Possedere una pagina di link nel vostro sito in modo da potersi scambiare i collegamenti con siti che vi danno tale opportunità è senz'altro utile.

Lo scambio banner (siano essi immagini o testi) fine a sé stesso funziona sempre meno; i servizi che offrono tale opportunità hanno rapporti fra n° di esposizioni per numero di clic sempre più bassi (su 1.000 esposizioni del vostro banner siete fortunati se ottenete un clic e quindi un visitatore).

Percentuali più interessanti, sempre che il vostro banner sia accattivante, potete ottenerle attraverso lo scambio con siti che trattano il vostro stesso argomento ed attraverso concorsi vari e Top 100 della categoria appropriata.

Se il vostro è un sito d'arte potete trovare un elenco di indirizzi che fanno al caso vostro cliccando qui.

Lo scambio visite è invece un sistema che richiede l'inserimento di un breve script nelle pagine del vostro sito e che fa sì che all'apertura o alla chiusura delle stesse faccia seguito automaticamente l'apertura di una pagina web del circuito a cui vi siete iscritti. A mio avviso, a lungo termine, tale sistema non è remunerativo poiché quello che guadagnate oggi in termini di visite lo perderete domani poiché diminuisce la fidelizzazione dei visitatori verso il vostro sito web, chi naviga in internet è stufo di finestre che si aprono, magari con contenuto osceno, senza alcuna possibilità di controllo.